Translate

COPYRIGHT

AUTORE DI TESTI E IMMAGINI:
MARTINA VERZASCONI BARONCHELLI

È SEVERAMENTE VIETATO (231.1 LEGGE FEDERALE SUL DIRITTO D'AUTORE E SUI DIRITTI DI PROTEZIONE AFFINI) LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE (LDA) del 9 ottobre 1992
(Stato 1° gennaio 2011)
QUALSIASI TIPO DI RIPRODUZIONE INTERA O PARZIALE CON QUALSIASI MEZZO, SENZA IL CONSENSO PER ISCRITTO DA PARTE DELL'AUTORE E LA CITAZIONE DELLO STESSO.

04 luglio 2017

Benvenuto a Julian Paul Archimede

Venerdì 9 giugno 2017 all'1.35 un nuovo piccolo lupetto si è unito al nostro branco: Julian Paul Archimede.
Tutto si è svolto in modo molto veloce, questo è stato possibile grazie al sostegno della mia amica Sabrina, di mio marito, del team medico e ostetrico e della mia famiglia che si è occupata del resto del branco mentre ero in ospedale.

Julian si è unito effettivamente al nostro branco dopo tre giorni. Devo essere sincera, quando Gabriel è nato non avevo dubbi sulle reazioni di Nyal e Afrika, questa volta invece nutrivo qualche dubbio su come avrebbero reagito Arya e Smaug.
Quando Gabriel è entrato effettivamente a far parte del nostro branco Nyal e Afrika avevano 6 e rispettivamente 5 anni, quindi erano più maturi e consapevoli. Arya e Smaug invece hanno appena due anni e soprattutto Smaug, il quale non sa ancora bene dosare la sua forza e utilizza molto la bocca per comunicare. Naturalmente non stringe, ma comunque a un neonato queste sue manifestazioni d'affetto potrebbero portare conseguenze importanti.

Chi mi conosce sa perfettamente che, per scelta, mio marito ed io abbiamo deciso di crescere la nostra famiglia insieme senza escludere nessuno. Gabriel è nato e sta crescendo con questa filosofia e, nonostante a volte sia difficile, devo dire che siamo un buon team, tutti collaborano per far si che le cose funzionino senza troppi intoppi.

Questa volta i clc non sono più due, ora sono un vero e proprio branco a tutti gli effetti.
Nè Arya nè Smaug fino ad oggi avevano mai visto un neonato. Quando sono nate le lattine di chinotto Gabriel aveva 1 anno e mezzo e comunque in un anno e mezzo aveva già imparato a relazionarsi con dei cani. Inoltre il rapporto che lega Smaug a Gabriel avrebbe potuto portare qualche gelosia nei confronti del nuovo arrivato. Come ho già scritto a più riprese Smaug è molto legato e geloso di Gabriel.

Alla fine anche questa volta ci siamo lasciati guidare dal nostro istinto. Il mio piccolo Julian è arrivato a casa e tutto è andato meglio del previsto.
Sono subito andata con Gabriel a salutare i miei lupi, dopo le feste di rito e avermi fatto un'accurata ispezione per sapere dove ero stata e con chi, ho deciso di far conoscere il mio piccolo Julian a Nyal e Afrika. Come immaginavo Nyal con una leccata dalla testa ai piedini lo ha accolto come ha fatto con Gabriel. Afrika ha cercato di strappargli il pannolino per raccogliere più informazioni possibili dal suo odore. Poi lo ha leccato cercando di "pulirlo".
Poi è arrivato il turno di Arya e di Smaug. Arya era incuriosita, ha cercato anche lei di toglierli il pannolino e annusargli il cordone ombelicale gli ha preso i piedini in bocca. L'abbiamo lasciata fare.
Smaug di primo acchito non si è nemmeno accorto del nuovo arrivato. Poi lo ha annusato con un po' di timore, alla fine ci ha sorpreso pure lui, perchè come Nyal con una leccata dalla testa ai piedini lo ha accolto anche lui come membro del branco. Successivamente ho permesso a tutti e 4 di approcciarsi a Julian e di annusarlo. Afrika e Arya si ostinavano a volerlo pulire, soprattutto Afrika si comportava come quando sono nati i suoi cuccioli.

Successivamente sono diventati iper protettivi, solo la mia famiglia si poteva avvicinare a Julian e prenderlo in braccio. Ancora adesso quando piange vanno alla sua culla per verificare che vada tutto bene e mi vengono a chiamare. Nyal e Afrika si mettono sul letto e lo sorvegliano dall'alto. Arya e Smaug invece spesso vanno a rovistare nella sua culla, quando mangia o quando lo cambio sono supervisionata a vista e ognuno ha il proprio posto di vedetta a dipendenza del ruolo ricoperto. Durante questa fase molto delicata non abbiamo escluso assolutamente nessuno nonostante l'istinto protettivo che avevano nei confronti del nuovo arrivato.
Come ho già ribadito in altre occasioni, credo che il tutto sta nel come io e mio marito ci comportiamo e ci approcciamo a questa nuova situazione. Qualora noi dovessimo avere delle mancanze o non soddisfare più i requisiti che i nostri cani ritengono indispensabili per essere dei buoni leader, allora loro si prenderebbero la libertà di colmare queste lacune. In questo caso potrebbero nascere dei grossi problemi.

L'arrivo di Julian ha però portato anche dei cambiamenti interni al branco. Sicuramente la tempesta di ormoni alla quale noi donne siamo sottoposte ha destabilizzato anche i loro equilibri. Smaug ha cominciato a montare sua sorella, emettendo dei fluidi simili ad urina, qualche giorno dopo invece, non so se è perché sta finalmente maturando e quindi comincia ad alzare la zampa, oppure per qualche altro motivo, "perde" dell'urina e Nyal immancabilmente lo ha redarguito con severità. Anche questo nell'arco di qualche settimana è andato a posto.

Infine, dopo un mese, circa le gerarchie e i ruoli si sono stabilizzati nuovamente. Julian oggi può essere avvicinato ed essere preso in braccio anche dai miei ospiti/amici, senza che questi vadano a casa con qualche spiacevole ricordo.
Da tre anni, quando il mio primo lupetto Gabriel entrò a far parte della nostra famiglia, sono cambiate molte cose, ma soprattutto siamo cambiati noi, ma quello che non è cambiato è la fiducia che abbiamo deciso di riporre nei nostri cani lupi cecoslovacchi.
Sono molto soddisfatta dell'inserimento del piccolo Julian nella nostra famiglia, perché ho avuto la prova che l'educazione impartita alla cucciolata A, sotto questo aspetto non ha fallito e si sono dimostrati degli ottimi cani da famiglia.

In molti mi hanno chiesto come riesco a gestire tutto. Devo dire che a volte è difficile far collimare tutto, ma alla fine siamo un'ottima squadra dove ognuno fa qualcosa e si rende utile, le uscite ad 8 sono un po' impegnative perché Gabriel pur essendo responsabile ha ancora tre anni e va seguito come un bambino di quell'età. Nyal Afrika Arya e Smaug sono un branco e questo non va mai sottovalutato, ma va gestito con autorevolezza e coerenza. Non sempre è facile e non sempre tutte le giornate sono uguali. Visto che anch'io ho le mie debolezze, quando mi capita di non essere al 100% non mi metto in situazioni che non saprei gestire.

Visto che ultimamente sto ricevendo molte richieste di cuccioli o informazioni riguardo a prossime cucciolate, ne approfitto per ricordare che quest'anno non sono previste cucciolate, i cuccioli richiedono tempo di qualità e al momento non riuscirei a dedicarmi ad una cucciolata. La prossima cucciolata con ogni probabilità avrà luogo il prossimo anno. Vorrei ricordare infine che, per motivi legati alla legge delle 30 razze soggette a restrizioni, nessun cucciolo del nostro allevamento verrà ceduto a persone che risiedono in canton Ticino.

Per coloro che invece mi chiedono su come inserire un bambino in mezzo a dei cani adulti, vorrei specificare che quanto ho appena espresso in questo articolo, viene eseguito solo con i miei soggetti, dei quali conosco l'imprinting e riesco a coglierne la comunicazione ed il linguaggio. Come le persone, non tutti i cani amano i bambini, pertanto va preso atto anche di questa caratteristiche dell'animale.
Non ci sono ricette segrete, non ci sono regole da seguire, credo ci sia solamente buon senso, consapevolezza in ciò che stiamo per fare e rispetto, nei confronti del bambino, del cane, dei tempi, rispetto dello spazio e del carattere di ognuno.

A voi qualche scatto















14 aprile 2017

Aggiornamenti sulla crescita delle lattine di chinotto.

È  diverso tempo che non scrivo più articoli.
Come ho già scritto a più riprese, il tempo è tiranno, i miei cani, ma soprattutto la mia famiglia e la nascita a breve del mio secondo figlio richiedono tempo, così che mi resta poco tempo per scrivere. Anche se di cose di cui parlare ne avrei a go-go.

Visto che in diversi mi chiedono notizie sui miei cani e sulle lattine di chinotto ne approfitto per scrivere qualche aggiornamento sulle damigiane di chinotto.

Arya Stark sta crescendo molto bene. Più passano i mesi più tende a somigliare fisicamente ad Afrika. A volte anche per noi diventa difficile distinguerle. Caratterialmente Arya è un cane molto attento, ha lo sguardo intelligente che parla e ti legge nei tuoi pensieri più reconditi. Arya impara in fretta, a scuola è molto brava. Molto riflessiva sceglie con chi e come relazionarsi sulle basi di quanto ha imparato. È una cagnolina molto dominante, anche se a volte non disdegna ricoprire altri ruoli all'interno del mio branco.
Con noi ha un legame profondo che rasenta la morbosità. Questo implica una gestione facilitata durante gli esercizi di condotta senza guinzaglio. Arya mi segue ovunque e sono il suo riferimento in qualsiasi circorstanza. Il fatto di averla fatta nascere in casa di averle dato i primi imprinting ha reso a mio avviso il nostro legame molto più profondo.
Arya, nonostante di primo acchito da l'impressione di una cagnolina dolce e simpatica, come spesso la definiscono amici e famigliari che vengono a farci visita, non è affatto un soggetto da sottovalutare.  Arya non è un assolutamente un cane facile e versatile adatto a tutti.

Il rapporto con mio figlio è molto maturato. Arya, pur essendo un cane molto dolce, non è un cane che adora le smancerie gratuite se non ne ha un diretto tornaconto. Accetta senza problemi le carezze e la fisicità dei bambini, ma quando questa rischia di mettere a repentaglio la sua credibilità di cane dominante preferisce mettere i paletti.
Gabriel dal canto suo, essendo nato e cresciuto con loro, capisce perfettamente la loro comunicazione e si comporta di conseguenza.
Arya rimane sempre un soggetto molto vorace, ma anche il cibo non è la chiave per farle fare quanto richiesto . Arya ha bisogno di motivazione e di credere nel suo leader, di conseguenza in ciò che gli viene chiesto di fare in quel momento.
Arya essendo molto dominante sceglie molto con chi andare d'accordo. Solitamente non ci sono problemi con i maschi, ma non va molto d'accordo con le femmine.

Drogon sta crescendo molto bene anche lui. Dopo una parentesi di insicurezze, credo dovuta alla crescita, è tornato ad essere il cane forte e sicuro di sè. Drogon è un soggetto molto molto equilibrato, per il momento va d'accordo con tutti i cani. Essendo un cane molto comunicativo, a volte trova difficoltà nel relazionarsi con cani non comprendono il suo linguaggio. Allora lascia perdere e si dedica ad altro.
Fabio è un compagno molto attento alle sue esigenze, dopo una parentesi in cui ha cominciato a la disciplina della ricerca ottenendo parecchi consensi e buoni risultati, ha pensato che il suo Drago avrebbe preferito passare più tempo nel bosco a scorrazzare in montagna o al mare. Così messa da parte la ricerca l'attività principale del Drago e di Fabio è quella di: Divertirsi, fotografare la natura, e crescere insieme.
La famiglia di Fabio gestisce un favoloso B&B e Drogon ha sempre un atteggiamento esemplare con tutti gli ospiti che vi soggiornano.
Fisicamente Drogon conserva il suo testone possente, la sua livrea grigio scuro, e la sua straordinaria somiglianza con il papà Yipon.

Se Arya di primo acchito è una cagnolina che infonde fiducia e tenerezza Smaug è l'esatto contrario.
Morfologicamente Smaug è un cane che cattura, conserva la sua livrea nera/marrone scura, le orecchie piccole e il suo sguardo incutono timore in coloro che non lo conoscono e si approcciano a lui per la prima volta.
È proprio quest'ultimo: lo sguardo, ad essere molto penetrante; e a detta di amici e persone esterne al nostro nucleo famigliare, è proprio questo suo sguardo giallo e profondo ad incutere timore e paura.
Dopo i primi momenti di rito questa paura viene a cadere, ma Smaug con il suo aspetto e comportamento sa tenere le persone sulle spine durante tutta la loro premamenza a casa nostra.
Caratterialmente Smaug è un cane molto fisico, utilizza molto la bocca e la sua stazza per mostrare affetto e devozione, ma anche questo a volte viene mal interpretato da chi lo teme. A volte credo non si renda conto di non essere un carlino ma un cane di 40 kg.
Smaug pur essendo un cane socievole e coccolone, non ama essere toccato da estranei sopra la testa, o nelle parti sensibili. Qualora non venissero rispettati suoi spazi non esita a farlo notare.
Tuttavia, dopo qualche minuto con lui, accetta di buon grado tutte le manipolazioni anche da estranei.
È un cane molto molto vorace e goloso. È molto possessivo con le ossa.
A scuola è molto bravo, anche se ogni tanto comincia a cogliere le provocazioni degli altri maschi.
Smaug, come i suoi fratelli, utilizza moltissimo la sua voce. La vocalità è un punto importante nella comunicazione del CLC. Smaug vanta una gamma vastissima di uggiolii, abbai, ululati ecc...
Anche questo spesso manda in confusione le persone che interpretano questo suo modo di comunicare come un preannuncio ad un'imminente attacco.

In realtà Smaug è semplicemente ancora molto giovane con degli atteggiamenti adolescenziali.
Al contrario dei suoi fratelli, Smaug ancora non alza la zampa per urinare o marcare/delimitare il suo territorio. Non so definire dove gerarchicamente si posiziona Smaug, in alcune circostanze i suoi atteggiamenti mi fanno pensare ad un maschio di rango molto elevato, in altre mi fanno pensare a lui come un buffone che deve far ridere tutti.
Spesso ho l'impressione che Smaug conosca l'effetto che fa alle persone, marciandoci sopra.

Il suo rapporto con noi è, come nel caso di Arya, molto profondo e morboso.
Con mio figlio invece ha sviluppato un legame molto molto intenso.
È l'unico di tutti i miei clc che gioca e partecipa in modo attivo a tutti i giochi di mio figlio.
È molto tollerante e si presta a tutte le attività che Gabriel vuole svolgere. Il suo atteggiamento nei confronti di mio figlio e il suo modo di porsi mi portano a pensare che ai suoi occhi Gabriel non è un bambino, ma un suo pari che deve in qualche modo tutelare o comunque partecipare alle sue attività.
Quando intervengono fattori o persone estranee che vogliono giocare con Gabriel, Smaug si limita ad osservare con attenzione. Ma sono quasi certa che, qualora in nostra assenza qualcuno si avvicinasse a lui con intenzioni poco chiare, Smaug non esiterebbe ad intervenire.
A volte pare contrariato per non essere coinvolto in tutte le attività che Gabriel svolge da solo, con altri bambini o persone. D'altra parte all'asilo Gabriel, anche se lo desidera, non potrà andarci accompagnato da Smaug, come non ci sarà sempre Smaug in ogni fase della sua vita.
Questo suo atteggiamento è molto bello, non l'ho mai visto in nessun clc fino ad ora, ma non è assolutamente da sottovalutare, ma soprattutto deve essere gestito in maniera corretta per evitare spiacevoli incidenti o incomprensioni.
Smaug va d'accordo anche con gli altri cani a patto che si mostrino ricettivi nel comprendere la sua comunicazione.

Viserion è venuto a trovarmi a febbraio, con la sua inseparabile Duchessa e Reto. L'ho trovato molto molto bene. Molto socievole, sempre brillante con l'argento nel pelo e l'oro negli occhi. Reto è molto felice e ogni giorno il loro legame si consolida sempre di più. Anche Reto come Fabio mettono al primo posto i desideri dei loro cani e quindi con: pioggia, neve, sole, solleone, vento, grandine... Reto esce e trascorre la maggior parte del suo tempo nei boschi con i suoi cani.
Viserion è molto ben tenuto. Si sa comportare in modo esemplare anche fuori in mezzo alle persone e al ristorante.
A livello d'aspetto Viserion mi trasmette luce e allegria! Ha il muso lungo la maschera chiara e occhi ancora più chiari come lo zio Bolkan. Ovunque vada riceve tanti complimenti per la sua straordinaria bellezza. Non è un cane pesante come molti soggetti che spesso di vedono alle nostre latitudini, ma è compatto e agile come un lupo.

Aegon Targaryen la lattina canadese, sta molto bene. Nonostante sia venuta a mancare la sua compagna Toffee, Aegon si è mostrato un cane forte con carattere da vendere e ha superato anche questo difficile momento. Aegon è la mia lattina speciale. Sono stata a trovarlo qualche mese fa, e l'ho trovato molto equilibrato, affettuoso e dolce. Anche lui molto fisico. Con i nipoti di Raffaele è buonissimo e assume un comportamento esemplare. Aegon ha una testa meravigliosa, incarna la bellezza di un Re, ma non di un Re qualunque. Molto legato e devoto alla sua famiglia. Anche Aegon va d'accordo con i suoi cospecifici.

La mia Afrika invece dopo aver terminato il calore è tornata la mia Luporka di sempre.
È lei la guida del branco, è lei che prende le decisioni. A casa si è molto calmata, anche se a volte quando si tratta di dover fare delle attività a lei sgradite opta per la liberazione della Corea del Nord, scavando dei veri e propri crateri in giardino o ovunque si trovi.
Fuori invece conserva la sua severità e la sua dominanza con coloro che osano mettere in discussione il suo status di femmina Alfa.
Quando bisogna intervenire per disciplinare i suoi figli delega il lavoro a Nyal, il quale pur avendo 8 anni e mezzo, pur essendo invecchiato precocemente con delle lattine di chinotto in giro per casa, pur dovendo faticare per mettere in riga i "figli del male" è paradossalmente ringiovanito.
A dicembre Nyal compirà 9 anni, ma è arzillo e attivo come pochi, ha messo su ciccia e caratterialmente è cambiato molto. Sarà che Nyal non è mai stato un cane pesante, ma di costituzione leggera e agile, forse questo ha giocato a suo favore, ma ad oggi Nyal è agile e attivo come un cane di 3-4 anni.

A giugno Arya e Smaug sosterranno il secondo test cantonale, con il superamento di quest'ultimo entrambi avranno ottemperato agli obblighi per le razze soggette a restrizioni.

Per maggiori informazioni di riguardo i miei cani e il mio lavoro con loro potete visitare il mio sito internet:
www.trattodallupo.ch



A scuola con Smaug


A scuola con Arya Stark


A scuola con Arya Stark


Vita di famiglia con Afrika


A passeggio con Afrika


Afrika baciata dal sole


Un'allegra Domenica da sinistra: Gabriel, Afrika, Smaug, Arya, Nyal, Io e il nuovo lupetto



Smaug


Arya Stark e Smaug


Smaug


Arya Stark


Arya Stark


Smaug



Nyal

Smaug


06 gennaio 2017

Il travaso del chinotto dalle lattine alle bottiglie

È qualche tempo ormai che non aggiorno più il mio blog.
Ne approfitto per augurare a tutti i miei lettori e amici un sereno 2017.

Le lattine di chinotto hanno ormai 1 anno e mezzo. Arya e Smaug hanno fatto le lastre per la displasia e i test per le principali malattie genetiche lo scorso 1 dicembre. Al momento sto aspettando con ansia i risultati.
I nostri progetti per la prima parte dell'anno sono i seguenti:
a febbraio invece sia Arya che Smaug si appresteranno a sostenere la bonitazione, necessaria per la riproduzione.
A giugno invece sosterranno il secondo ed ultimo esame cantonale per razze soggette a restrizioni, nella speranza che queste leggi vengano presto a cadere come è stato con il corso l'OpAn.
Per fortuna a Berna si sono accorti che i corsi così strutturati non sono di alcuna utilità e dal 1 gennaio 2017 i corsi OpAn sono stati aboliti.
A mio avviso si vuole fare prevenzione devono essere fatti dei corsi o essere adottate misure a doc per educare, informare e comprendere il proprio cane, sicuramente non far spendere soldi inutilmente ai proprietari.
I casi di morsicatura sono diminuiti nei cani appartenenti alla lista delle 30 razze, semplicemente perché le persone che avrebbero scelto di viaggiare con un pastore tedesco ci si avvicina a cani come labrador, border collie, più gestibili e manovrabili.

Mi sono recata nelle scorso settimane a trovare Drogon in Liguria e Aegon Targaryen a Reggio Emilia.

Drogon e Fabio si sono avvicinati alla disciplina di ricerca, insieme a due ragazzi che lavorano attivamente in questo campo oltre che al recupero di cani maltrattati o con problemi comportamentali. Drogon ha una grande attitudine a questa disciplina e sta ottenendo parecchi consensi in questo senso.
Dopo qualche ripensamento ho deciso di portare con me Arya e Smaug.
Non ero sicura di come avessero interagito Smaug e Drogon.
Drogon è un cane dall'equilibrio invidiabile, si sa approcciare benissimo con tutti i cani, conosce perfettamente il linguaggio canino. Non ha problemi ad accettare altri cani degli ospiti che visitano il Bed and Breckfast di Fabio e della sua famiglia.
Avendo superato l'anno pensavo che tra loro ci sarebbe stato almeno un piccolo confronto tra adolescenti. Invece Drogon e Smaug hanno saputo gestire la situazione senza problemi. Con l'inserimento di Arya invece le dinamiche sono un po' cambiate. Arya è stato il leader della giornata e, al contrario di Smaug, ha avuto modo di dare il meglio di sè dando "una ripassata" al fratello.

Morfologicamente Drogon ha una testa possente, con il muso lungo. Crescendo e alzandosi è diventato più longilineo ed elegante. Il suo colore è argento scuro con sfumature marroni. La maschera bella marcata fa risaltare il suo sguardo penetrante. Drogon somiglia molto a papà Yipon. Ha un legame fortissimo con Fabio, è molto possessivo nei suoi confronti.
Anche il Drago come i fratelli farà prossimamente le lastre ufficiali per la displasia e i principali test genetici.

Aegon Targaryen invece prossimamente si trasferirà in Canada con la sua famiglia. Sono molto felice perché il Canada è un posto meraviglioso per il cane lupo cecoslovacco. D'altro canto sono molto triste perché non sarà più a 3 ore di auto da casa mia, ma a diverse ore d'aereo. Mi basta però saperlo felice. Aegon è un cane bravissimo e dolcissimo, merito del lavoro svolto da Giorgia e Raffaele.
È agile e longilineo, veloce. Ha una testa meravigliosa ed uno sguardo penetrante alla cleopatra, ereditato dalla mamma Afrika. Ha un pelo molto bello e lucente.
Aegon viene gestito da libero, conserva sempre un richiamo eccezionale. Parla e comunica moltissimo. Con i bambini è fantastico, con le persone è molto amichevole. Giorgia e Raffaele sono molto soddisfatti ed io sono fiera di loro.

Ho avuto modo di sentire anche Reto e il suo scintillante Viserion. Come i suoi fratelli Viserion è un cane equilibratissimo, buono. È molto protettivo nei confronti della sua Duchessa. Sono stati a un raduno con più di 30 clc e a detta di Reto Viserion ha riscosso un gran successo, era l'unico clc così bello con gli occhi così chiari.
Reto è molto felice e lo vive in maniera "wild" senza limiti. Credo che questo sia il vero segreto per vivere un clc in modo sereno, con la fiducia che Fabio, Giorgia e Reto ripongono nei loro cani.

A casa nostra invece Afrika è finalmente entrata in calore, in questi giorni è in pieno estro.
Sono molto felice che si sia decisa a "sbloccare" la situazione in quanto ne può trarre solo giovamento. Finalmente sta facendo una muta con un cambio pelo decente e tutto il suo organismo si sta riassestando.
Afrika non ha mai fatto dei calori regolari. Spesso entrava in proestro senza poi mai arrivare all' estro vero e proprio.
In molti mi hanno chiesto perché dopo la cucciolata A non ho sterilizzato Afrika visto che non ho intenzione di fare con lei altre cucciolate. I motivi per i quali ho deciso di non sterilizzare la mia Afrika sono principalmente due. Il primo perché non ne vedo il motivo, se non puramente pratico, il secondo più importante è che i cani sterilizzati perdono la loro identità, il loro odore. Qualora Afrika venisse sterilizzata perderebbe il suo ruolo all'interno del branco, creando scompensi e forse anche problemi. Non è ancora arrivato per lei il momento di andare "in pensione", Arya prima di diventare leader deve ancora imparare molto.
Le dinamiche di casa non sono cambiate molto. Abbiamo separato Afrika dai maschi senza troppi intoppi, si tratta più che altro di organizzazione.
Ho notato che Nyal gestiva la situazione in modo più saggio. Analizzava e non entrava in azione finché non era necessario. Smaug invece negli attimi di distrazione di Nyal non analizzava un bel niente. Lui montava quello che c'era e basta. Smaug è ancora tanto giovane in testa deve ancora crescere anche sotto questo aspetto.

Nyal in questi giorni di estro tiene in scacco Smaug, il quale accetta senza opporsi le regole imposte da Nyal. Non interveniamo volutamente in queste dinamiche in quanto un nostro eventuale intervento comporterebbe una reazione esagerata da parte di Nyal.
Nessuno spargimento di sangue o liti/risse tra maschi come in molti avevano preventivato.
È vero non è sempre facile a volte in questi periodo, ma le soluzioni si trovano.

Colgo l'occasione per rispondere a molti che mi chiedono informazioni riguardo la prossima cucciolata. Se tutto va bene sarà con Arya Stark. Questo non prima del 2018 a dipendenza dei suoi calori. Finché non vi sarà conferma non prendiamo prenotazioni. Nel frattempo abbiamo molte cose su cui lavorare e altri progetti in cantiere.

Arya Stark invece è molto dominante, monta tutti i membri del branco, tranne sua mamma naturalmente, ha un carattere molto forte e sceglie a chi approcciarsi e come farlo. È molto buona con i bambini. È equilibrata ma conserva quell'atteggiamento di sfida tipica di Afrika, Birba ecc...
Ha uno sguardo molto intelligente, basta guardarla negli occhi per capire che è un cane da assolutamente non sottovalutare.
Fisicamente ha una bella mascherina un bello sguardo e il  muso lungo come Drogon. È molto armoniosa, è di struttura leggera e agile, come Aegon.

Vi lascio a qualche fontina delle lattine di chinotto.

Aegon Targaryen Tratto dal Lupo











Adoring Drogon Tratto dal Lupo